Migliorare le Prestazioni del PC in 7 mosse Migliorare le Prestazioni del PC in 7 mosse
Il tuo computer comincia a diventare vecchio e fa sempre più fatica nelle operazioni quotidiane? Cerchi un modo per... Migliorare le Prestazioni del PC in 7 mosse

Il tuo computer comincia a diventare vecchio e fa sempre più fatica nelle operazioni quotidiane? Cerchi un modo per velocizzare il PC e renderlo nuovamente performante e reattivo come quando appena acquistato?

Innanzitutto va detto che rendere un PC (lento) subito veloce e “pimpante” così come quando era nuovo è praticamente impossibile. E’ invece possibile migliorare le prestazioni del PC in modo sensibile e concreto effettuando piccole ma importanti operazioni (alla portata di tutti). Qui di seguito vediamo proprio le 7 mosse per migliorare le prestazioni del PC.

  1. Pulire PC
  2. Disabilitare avvio automatico programmi
  3. Regolare effetti visivi e animazioni
  4. Regolare indicizzazione file
  5. Disinstallare programmi inutili
  6. Deframmentare disco
  7. Proteggere PC

#1. Pulire registro e memoria del PC

Nel PC ci sono due cose che soffrono terribilmente il passare del tempo e in cui vengono spesso memorizzati file inutili (file spazzatura) che causano rallentamenti e crash del sistema. Stiamo parlando della memoria interna del computer (RAM) e del registro di Windows (database in cui vengono memorizzati tutti i dati dei vari programmi installati). Quando queste due componenti del computer vengono intasate da file inutili (che si accumulano nel tempo), la lentezza del computer diventa il primo sintomo e se ignorato si possono verificarsi crash, blocchi improvvisi fino alla fatidica schermata blu di windows.

Per fare una pulizia del PC (sia del registro che della memoria del PC) si potrebbero eseguire operazioni manuali ma questo non è consigliato per chi non è molto pratico col computer. Noi consigliamo di utilizzare uno dei tanti programmi “PC Cleaner” disponibili in rete e che con un solo click procedono a fare una scansione del sistema e la successiva pulizia approfondita.

Fra i programmi di questo tipo c’è Wise Cleaner che abbiamo già recensito sul nostro sito come uno dei migliori programmi Registry Cleaner per la pulizia dei registri e la rimozione dei file inutili (cache, cookie, file temporanei) che col tempo si depositano nella memoria interna del computer.

1471708453-8905-controlla-pc

Puoi scaricare WiseCleaner gratuitamente da questo link. Dopo l’installazione potrai subito effettuare un’analisi del PC e al termine procedere con la pulizia del PC (da ogni punto di vista).

#2. Togliere l’avvio automatico di alcuni programmi

Se uno dei problemi più gravi che affligge il tuo PC è la lentezza di avvio (cioè quando riaccendi o riavvi il computer) allora un modo semplice e veloce per migliorare le prestazioni del computer da questo punto di vista è quello di andare a disattivare l’avvio automatico di tutti quei programmi che non utilizzi. Oltre a velocizzare l’avvio di Windows andrai anche a liberare un po’ di RAM nella memoria.

Per accedere velocemente alla sezione da cui potrai togliere l’avvio automatico dei programmi indesiderati scrivi nel box di ricerca (in basso a sinistra) di Windows “Configurazione di sistema” e poi clicca sul risultato che appare. Nella finestra che si apre fai clic sulla scheda Avvio, e da qui potrai subito selezionare o deselezionare il programmi che vuoi o non vuoi che si avviino in automatico. Nel caso di Windows 10 ti verrà chiesto di accedere alla sezione “Gestione Attività” e una volta aperta tale finestra potrai disabilitare tutti i programmi inutili.

 

#3. Disattivare animazioni ed effetti grafici

Le animazioni e gli effetti grafici possono richiedere parecchie risorse e quindi andare a rallentare il PC, specialmente se quest’ultimo non ha un processore veloce e di ultima generazione. Per disattivare queste animazioni ed effetti grafici la prima cosa che devi fare è ricercare nel box in basso a destra del tuo PC la parola “prestazioni” come si vede nella fig. seguente:

 

In alto apparirà il risultato “Modifica Aspetto e Prestazioni di Windows“. Clicca su di esso e si aprirà la schermata dalla quale potrai selezionare il box “Regola in modo da ottenere le prestazioni migliori“. Infine fai click sul pulsante Applica e poi sul bottone OK.

 

#4. Imposta l’indicizzazione dei file

Per migliorare le prestazioni del PC conviene anche andare a verificare l’impostazione dell’indicizzazione dei file. Migliore è tale indicizzazione tanto più veloce sarà la ricerca dei file e tanto migliore saranno le prestazioni del PC. Per accedere alla finestra da cui poter regolare tale impostazione fai la ricerca indicizzazione nel box in basso a destra e poi clicca sulla voce Opzioni di indicizzazione. Nella finestra che si apre clicca su Modifica e deseleziona tutte quelle cartelle che non vuoi appaino nell’indicizzazione. Infine conferma la modifica cliccando su OK.

 

#5. Disinstalla programmi inutili

Potrebbe sembrare banale come consiglio ma disinstallare programmi inutili è una delle operazioni principali da fare se si vogliono migliorare le prestazioni del PC. Spesso sul computer vengono mantenuti programmi di cui non si conosce nemmeno l’utilità e questi vanno comunque ad occupare spazio e risorse nel sistema. Per disinstallare un programma basta ricercare pannello di controllo nell’apposito box di ricerca.

Una volta aperta la finestra del pannello di controllo clicca su Disinstalla un programma. Si aprirà l’elenco con tutti i programmi installati nel PC. Scegli l’icona del programma da eliminare e clicca su Disinstalla/Cambia in alto per procedere.

Se invece vuoi rimuovere definitivamente tutte le tracce di un certo programma e fare una disinstallazione più completa ed avanzata ti consigliamo di usare uno di questi programmi per disinstallare.

 

#6. Deframmentazione del disco

Per chi non lo sapesse la deframmentazione del disco è quella procedura che consente di ordinare tutti i dati nella memoria in modo da potervi accedere più velocemente. Nei computer moderni e versioni ultime di Windows, tale procedura viene fatta in automatico. Però a volte è anche cosa buona avviare una procedura manuale di deframmentazione del disco per assicurarsi che tutto sia in ordine.

Dal box di ricerca di Windows ricerca “deframmentazione” e clicca su “Deframmenta e Ottimizza Unità“. Si aprirà la finestra sopra raffigurata da cui potrai scegliere il disco da deframmentare e poi cliccare su ANALIZZA per analizzarlo o OTTIMIZZA per procedere con l’ottimizzazione.

 

#7. Proteggere il PC

Ultima “mossa” da tenere in considerazione per migliorare le prestazioni del PC è quella relativa alla protezione del computer. E’ vero che Windows ha integrato un sistema di protezione contro virus e minacce esterne ma non basta. E’ consigliabile utilizzare un programma antivirus di terze parti che riesca a monitorare il computer e a proteggerlo specialmente dalle minacce che arrivano tramite il Web.

La presenza di un virus, malware, adware, spyware o trojan sul PC potrebbe andare a compromettere il funzionamento del computer e a degradarne notevolmente le prestazioni. Solo tramite un antivirus potrai evitare che questo accada e avere il tuo PC sempre al top delle prestazioni (nonchè proteggere i tuoi dati e la tua privacy!). Spesso basta anche un antivirus gratuito per raggiungere questo scopo.

 

Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *